FiVi 2018

inserito da
FiVi 2018
Piacenza. FiVi 2018.
Affluenza record nei padiglioni di Expo Fiera di Piacenza per l’ottava edizione del Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti. 18.500 presenze per le oltre 600 aziende agricole partecipanti con i loro banchi degustazione.

Questa importante federazione conta 1200 associati distribuiti per il 65% al nord, il 22% al centro e il 13% al sud, per un totale di 11.000 ettari vitati, con una media di circa 10 ettari ad azienda agricola. Le vigne sono per il 51% in regime biologico/biodinamico, il restante 49% vive secondo i principi della lotta integrata. 80 milioni le bottiglie commercializzate per un fatturato totale di 700 milioni e 280 milioni il valore dell’export. Il tutto destinato a crescere ancora. Quest’anno non c’è stata sovrapposizione con l’importante manifestazione milanese de “La Terra Trema” e ringraziamo quindi chi ha fatto questa scelta lungimirante.

Dopo venti minuti di attesa per noleggiare il carrello (3€ + 20€ di cauzione) entriamo nel padiglione e iniziamo a cercare sulla mappa le aziende a noi sconosciute o che avevamo saltato durante i nostri pellegrinaggi enoici.

Abbiamo apprezzato i vini di diverse aziende.

Azienda Agricola Fabiani, una piccola realtà a conduzione familiare che sorge nella zona collinare di Cinigiano (Gr), tra la Maremma Toscana ed il Monte Amiata, con i loro vini rossi “Giano” un blend di sangiovese, canaiolo, cabernet franc e il “Due Fonti” prodotto da uve cabernet e merlot. Buono il bianco “Fontenasso” da uve trebbiano e malvasia.

Decidiamo di fare un salto sull’Isola d’Elba e gettiamo l’ancora al banco di Fattoria Delle Ripalte. La Fattoria è situata all'interno della Tenuta delle Ripalte, un promontorio posto sull'estremità sud-est dell'Elba vicino Capoliveri. Le uve utilizzate per i loro vini sono: aleatico, alicante e carignano per i vini rossi e il rosato; vermentino e petit manseng (in piccole percentuali) per i bianchi.

Nelle Marche ci fermiamo presso l’Azienda Vitivinicola Socci, piccola realtà nel comune di Castelplanio (An) posta a 350 s.l.m, sulle belle colline dell’entroterra; qui incontriamo la gentilissima Marika che ci ha raccontato il suo verdicchio: due versioni di Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore, il “Deserto” da una selezione in vigna dei grappoli migliori e il “Marika” ottenuto dal congelamento del grappolo (crioestrazione selettiva) prima della pressatura, per ottenere profumi e sapori concentrati.

Un'altra azienda interessante è ad Acquaviva Picena in provincia di Ascoli Piceno: Vigneti Bonaventura. Produce tre Offida DOCG da uve pecorino 100%, passerina 100% e rosso (85% montepulciano 15% cabernet) tutti certificati Bio.

In zona Friuli Doc Grave troviamo l’Azienda “Borgo delle Oche” dove abbiamo degustato traminer, sauvignon, chardonnay e friulano tutti eccellenti.

In Valtellina abbiamo scoperto “Pizzo Coca”, dall’omonima montagna delle Alpi situata a cavallo tra la Val Seriana e la Valtellina. Azienda piccola e molto giovane; ad oggi vengono gestiti 1,7 ettari di vigne composti da 8 diversi lotti. Il Terrazze Retiche di Sondrio e Il Grumello Riserva, da uve nebbiolo 100%, sono stati una piacevole sorpresa.

Facciamo sosta presso Monteversa che prende il nome da un’altura posta nel cuore dei Colli Euganei, dove il terreno è di origine vulcanica. I vini bianchi sono prodotti con uve glera, garganega, manzoni bianco, chardonnay e moscato giallo; mentre i rossi con uve carmenere, merlot, cabernet sauvignon e cabernet franc. A confermare la nostra valutazione positiva dei vini Monteversa è stato l’arrivo presso il banco di Paolo Massobrio che ha approvato la nostra scelta.

Ultima, ma non ultima, “Cantina Fosso degli Angeli” di Casalduni (BN) che prende il nome da un oliveto secolare di proprietà. 7 gli ettari di vigneto, 10 di oliveto e circa 15 fra pascolo e bosco. Dopo due anni di prove di affinamento della tecnica vinicola, seguiti dall’enologo Roberto Mazzer, con la vendemmia 2011 hanno iniziano la loro produzione: fiano, falanghina, greco e aglianico e olio spettacolari.

Ringrazio l’amico Mario Gelfi (Sommelier Social Club) per la compagnia e il supporto.
  • condividi su Facebook
  • 592
  • 0
  • 3

#0 Commenti

inserisci un commento