assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Troppo lunedi, torna enologonervoso

inserito da
Troppo lunedi, torna enologonervoso
Si lo so, avevo promesso di scrivere l'ultima parte della mia autobiografia dove raccontavo la nascita di "enologonervoso", le amicizie social, il rapporto con i garagisti, Terroirvino (evento di cui spero una replica), ma la vita reale ha avuto il sopravvento. La cantina, il vinoparlato,la figlia oramai adolescente, una famiglia felicemente complicata, i cantinieri, le addette dei punti vendita, nuovi gruppi di lavoro, hanno sempre avuto la priorità.

Proprio ieri mentre rincorrevo come al solito le esigenze famigliari del fine settimana e mi godevo l'aria frzzantina di primavera pensavo: "per fare finta di essere un po' contadina anch'io , meglio postare una foto di vite piangente, una coccinella, i LOM A MERZ,o un bel giunto cardanico, come suggeriva Costanza Fregoni questa mattina sulla mia TL di FB"?

Alla fine non ho postato nulla perche' grazie a Dio, non ho bisogno di post gratificanti sulla mia attività professionale (a parte qualche momento di boria per i premi dell'olio).

Inizio la settimana lavorativa tirandomi sul piede destro una bombola di azoto, poi mentre mi congelo il piede sperando che il dolore passi,scopro che Intravino mi ha taggato in un post che devo ancora capire :Tachis, lieviti e vino naturale tutto nello stesso post.

Ultimamente sono io che non capisco come gira l'enosocial, davvero, non ci arrivo.
Ho letto della citazione del libro di Tachis e mi è venuto in mente di avere il libro, di averlo letto, assieme a molti altri, ma sono stupida lo so e non posto tutti i libri che leggo. Mi è anche tornata alla mente la commozione di Umberto Trombelli durante la sua testimonianza all'evento in memoria di Tachis organizzato da Civiltà del bere di qualche anno fa.

Davvero nel vinosocial si potrebbe parlare e scrivere di tanto altro: mettere i paletti alla definizione di tecnica , far capire che il controllo della temperatura non è Satana, spiegare una volta per tutte che l'acidita' volatile ha un preciso limite legale.


PS: per i miei detrattori
Scrivo questo post ora perché oggi pomeriggio sono in ferie.

 
  • condividi su Facebook
  • 719
  • 0
  • 2

#1 Commenti

inserisci un commento