assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#5 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Che bellezza.
    Grazie per il vostro splendido lavoro.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Donato Pasqualicchio

    Donato Pasqualicchio

    @ Filippo, vorrei,per curiosità sapere a quella azienda quando gli costa un chilo d'olio? Approssimativamente,secondo quello che ho visto,come coltivano come raccolgono e come producono l'olio,gli costerebbe dai 20-30 € al chilo.Quel lavoro può essere fatto solo per obi. Poi se li trattano gli alberi, il costo aumenta. Da noi è tutto più semplice,si vende l'olio a 4,50 € al chilo,per vendere a quel prezzo immagini quante cose cambiano. Non dire che sono un saccende.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Olivicoltori Giovanna Mollea e Ruggero Bandelloni

    Caro Filippo grazie per i tuoi complimenti. Tutto ciò compensa i tanti sforzi e i sacrifici (tempo e denaro) compiuti per realizzare un'idea: trasformare dei terrazzamenti incolti e destinati inevitabilmente a franare in un bellissimo uliveto.
    Ruggero

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Olivicoltori Giovanna Mollea e Ruggero Bandelloni

    Caro Donato, hai perfettamente ragione. Gestire il mio oliveto mi costa molto di più di quanto ricavo dalla vendita dell'olio (che nonostante tutto vendo a 14€ la bottiglia da 500ml ...e lo vendo tutto... e non riesco a soddisfare tutte le richieste). Ma è comunque una attività ancora in perdita. Dovrei vendre l'olio più caro ma per ora mi accontento. Voglio arrivare a fare un olio perfetto equilibrato fra il fruttato, l'amaro e il piccante con una impronta del terroir che sia inconfondibile. Di anno in anno aggiungo nuove piante delle varietà che ritengo più idonee. Eppoi sono fortunato: la mosca è ogni anno irrilevante e quindi non devo fare trattamenti. Trincio l'erba, poto, concimo con letame bovino e uso un prodotto a base di rame una sola volta l'anno dopo la raccolta. Tutto qui. Ma la cosa più importante è che ho contribuito a limitare il dissesto idrogeologico della zona , ho consevato un patrimonio storico (i muretti a secco che sorreggono i terrazzamenti lo sono), e ho reso più bello il paesaggio. Per me e per tutti.
    un saluto
    Ruggero

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Donato Pasqualicchio

    Donato Pasqualicchio

    Caro ruggero, da vecchio potatore e coltivatore di ulivi ti suggerisco un piccolo manuale di potatura da me scritto,si può richiedere a www.Lulu.com si legge tutto un fiato e a coltivare ,raccogliere con maggiore facilità.Da noi si raccolgono con le scuotitrice e si finiscono il resto con bacchiatura. Usa la bacchiatura e non aver paura non succede niente a l'albero,non trattare mai cotro la mosca, appena vedi che depone l'uovo che si nota all'invaiatura, raccogli e macina cosi fai sempre l'olio biologico.Cosi facendo recuperi qualche cosina in più.Saluti Donato.

    link a questo commento 0 0
    #5

inserisci un commento