assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

vini di Fabrizio Gallino

  • Sameti Rosso Toscano Igt 2008

    Sameti Rosso Toscano Igt 2008

    inserito da Fabrizio Gallino

    Un rosso, toscano, con un vitigno alloctono, il Merlot. E un vino che si lascia bere con semplicità e piacevolezza. Non è "troppo" in nessuna delle sue parti: bel colore rubino carico, abbastanza carico ed impenetrabile, è limpido, per certi versi quasi brillante. Al naso è un tripudio di frutti rossi, amarena, frutti di bosco. Poi a seguire arrivano le sensazioni più speziate, legate all'affinamento in legno,...

  • Canavese Rosso Cantagrì 2007

    Canavese Rosso Cantagrì 2007

    inserito da Fabrizio Gallino

    Il Canavese è sicuramente conosciuto per il suo Erbaluce, vitigno a bacca bianca per eccelenza. Eppure in passato era anche terra da rossi (e il Carema, che si può definire ancora canavesano, ne è la riprova). Però dopo la scoperta dell'Erbaluce e della sua poliedricità (in fondo, che io sappia, è l'unico vitigno a bacca bianca da cui si può tirare fuori un bianco fermo, un metodo classico ed un...

  • Valle d'Aosta Fumin 2007

    Valle d'Aosta Fumin 2007

    inserito da Fabrizio Gallino

    Non me ne vogliano i vignerons valdostani, ma per un forestiero entrare dentro Les Crétes, è un po' come entrare nel "sancta sanctorum" dell'enologia valdostana. Nessuno, certamente, potrà mai negare il ruolo dell'azienda di Costantino Charrere nello sdoganare al di fuori dei confini della VdA la viticoltura della piccola regione tra le montagne. Ora Costantino è presidente del Fivi e l'azienda vede sempre più...

  • Langhe Nebbiolo 2007

    Langhe Nebbiolo 2007

    inserito da Fabrizio Gallino

    Del Nebbiolo 2007 di Olek Bondonio avevo già parlato su Enofaber's Blog circa 5 mesi fa. A distanza di tempo non posso far altro che rinnovare il mio piacevole stupore nell'affrontare questa Nebbiolo che "barbarescheggia" non poco (a margine: l'assaggio del Barbaresco 2008 di Bondonio è stato alla cieca uno dei miei favoriti, finendo al terzo posto della mia ideale classifica su 20 vini assaggiati). Bel colore ancora abbastanza...

  • Valle d'Aosta Pinot Noir 2009

    Valle d'Aosta Pinot Noir 2009

    inserito da Fabrizio Gallino

    Certo, con tutti i vitigni autoctoni che ci sono in Valle d'Aosta, può sembrare assurdo che mi metta a parlare di Pinot Noir. Molti, sentendo questo nome, vagano subito in direzione Francia, Borgogna oppure verso il Trentino Alto-Adige, terra che indiscutibilmente regala ottimi prodotti. Ma anche la Valle d'Aosta, sotto questo punto di vista, ha dei punti di forza niente male. Come questa interpretazione "base" di Grosjean, maison di...