assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Oste della Bon'Ora

di Dario Pacifici
  • Viale Vittorio Veneto 133, Grottaferrata (RM) - Lazio - Italia
  • telefono: 06.9413778
  • email: loste@lostedellabonora.it
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Oste della Bon'Ora
CUCINA: 9
SERVIZIO: 8
CARTA DEI VINI: 8
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Non è affatto facile scrivere la recensione di un ristorante che rappresenta, per chi scrive, molto di più che una eccezionale esperienza gastronomica o l'asso nella manica da consigliare, con orgoglio tronfio e sguardo sornione, agli amici gourmet. Perchè "L' Oste della Bon' Ora", inteso tanto come personaggio, quanto come locale, rappresenta, in realtà, un pezzettino della mia storia, un tassello della mia vita, qualcosa che fa parte di me esattamente quanto il neo che ho sulla guancia destra, qualcosa che potrebbe trovare posto nell'album di famiglia proprio accanto alla foto della mia Prima Comunione, una allegra filastrocca che potrei cantare un numero infinito di volte senza stancarmi mai, proprio come le sigle di "Hello Spank" o di "Candy Candy".

Tutto è iniziato circa 20 anni fa, quando ero ancora una bambina che portava su di sè una buona manciata di chili di troppo, indossandoli come l'impeccabile divisa da figlia degna di un padre inguaribilmente gourmet. In una delle numerosissime scampagnate domenicali alla ricerca di nuove mete in grado di soddisfare i nostri esigenti palati, la mia famiglia ed io ci imbattemmo nel ristorante che, all' epoca, Massimo e Maria Luisa avevano a Zagaroloe fu subito amore!!! Galeotta fu la cucina semplice, schietta e deliziosa di Maria Luisa, galeotti furono la simpatia, i motteggi e la goliardia di Massimo, galeotta fu l'atmosfera serena, calda, familiare Divenne il nostro ristorante della domenica, un appuntamento sacro nel dì di festa più della Santa Messa, la sede privilegiata per celebrare qualsivoglia ricorrenza, dalla Pasqua al compleanno del nonno, dagli incontri d'affari del capofamiglia alla rimpatriata con gli amici di vecchia data




Poi gli anni passarono, la vita continuò il suo corso, per nulla semplice in verità, il locale chiuse senza che noi riuscissimo a rendercene conto o ad impedire al tempo di farci perdere i contatti con Massimo e con la sua famiglia.
Ma il trascorrere degli anni non ha affatto offuscato il ricordo, il gusto, l'affetto Mille volte ho provato ad immaginare dove fossero Massimo e la sua famiglia, cosa stessero facendo e quanto sarebbe stato bello rincontrarli e ricordare insieme i bei tempi Mi ero quasi rassegnata, fino a quando, una sera, facendo zapping, mi sono imbattuta in una intervista a Massimo su Gambero Rosso Channel, ho riconosciuto immediatamente il suo faccione simpatico, il suo inconfondibile timbro di voce, il suo accento e i suoi modi di fareEd ho gioito nello scoprire che ormai è diventato, per tutti, l' "Oste", il giullare più raffinato della gastronomia laziale, il ristoratore più scanzonato ed innovativo sulla scena nazionale degli ultimi anni


Mi sono precipitata a trovarlo a Grottaferrata insieme a mio maritoed è stato, ancora una volta, amore. Mi sono commossa nel rendermi conto che Massimo non ci ha mai dimenticati, nel vedere il suo dispiacere nell'apprendere della prematura scomparsa di mio padre; ho ascoltato, felice e meravigliata, tutti gli aneddoti che ancora ricorda su di noi, come quando il giorno di Ferragosto offrì a mio padre un bicchiere di passito di eccellente qualità, ma decisamente troppo caldo per poter essere apprezzato Ho ritrovato il sorriso radioso e dolcissimo di Maria Luisa, la sua cucina con gli stessi sapori semplici ed autentici, ma ora declinati con una raffinatezza ed una originalità incomparabiliHo visto Marco e Flavio, i due bambini che un tempo scorrazzavano tra i fornelli, ora trasformati in due giovani uomini che con dedizione e un pizzico di irriverenza si preparano, giorno dopo giorno, a raccogliere l'eredità del loro fantastico papà Ma soprattutto mi sono lasciata conquistare dall' ambiente, elegante ma estremamente accogliente, raffinato ma al tempo stesso familiare, osservando incantata la meravigliosa collezione di vinili d'epoca dell' Oste; ho assaporato estasiata la Bruschetta con Broccolo Romanesco e Salsiccia, quasi commuovendomi di fronte ad una interpretazione tanto sublime e delicata di una ricetta così semplice; ho visto la storia della romanità più autentica condensata nell' eccellente Amatriciana in Cornucopia; mi sono arresa voluttuosamente alla lussuriosa cremosità degli Gnocchi al Radicchio e Bergader; ho gustato le sfumature più succulente della tradizione romana nella Coda alla Vaccinara e strizzato l'occhio alle prelibatezze settentrionali con i Rombi di Polenta al Taleggio e Funghi; ho scandagliato le meraviglie dell' universo caseario con il Girasole di Formaggi; e, infine, deliziata più che mai, ho lasciato che il mio cuore naufragasse definitivamente nella freschezza profumatissima della Crema Maria Luisa.


Tutto questo è nuovamente divenuto una parte irrinunciabile della mia vita. E andare da
" L' Oste della Bon' Ora" ogni volta che posso è diventata una vera esigenza. Non solo per le suddette prelibatezze, non solo per i diventertissimi racconti con cui l' Oste intrattiene i suoi ospiti ogni volta, ma anche perchè lì mi sento a casa, ritrovo me stessa, le mie radici, il sorriso genuino e vero della mia infanzia.
Pochi giorni fa, dopo un anno di assenza a causa di una gravidanza difficile, sono tornata dall' Oste con mio marito ed il mio bambino. E' stato come portare il mio piccolino a conoscere degli altri membri della nostra famiglia. E anche se, a soli sette mesi, non può ancora godere del privilegio di assaporare i manicaretti di Maria Luisa, qualcosa mi dice che anche per lui, fra cento anni e più, l'Oste e il suo mondo saranno indelebilmente incisi nell' essenza stessa di mio figlio.

Di Romina Russo
http://www.abbuffone.it/?p=1705#more-1705

vedi tutte le recensioni di Dario Pacifici i miei ristoranti

  • Re Desiderio
    @ @ @ @ @

    Re Desiderio

    inserito da Dario Pacifici
    Incastonato nella suggestiva cornice del borgo medievale di Sacrofano, Re Desiderio rappresenta, più ancora che un ristorante o una osteria,...

    • 0
    • 3726
  • Ristorante Taberna
    @ @ @ @ @

    Ristorante Taberna

    inserito da Dario Pacifici
    Nel centro storico di Palestrina, dalla passione e la tenacia di Marco Valente nasce il ristorante Taberna che in poco più di due anni (Il...

    • 0
    • 4574

#0 Commenti

inserisci un commento