assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

La Pineta

di Fabio Ciarla
  • Corso Vittorio Emanuele, 110, Sabaudia (LT) - Lazio - Italia
  • telefono: 0773.515053
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
La Pineta
CUCINA: 8
SERVIZIO: 8
CARTA DEI VINI: 6
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Una domenica d'inverno al mare, con un minimo di sole, è un'esperienza che non dovremmo mai farci mancare, almeno una volta all'anno ecco...



Io e la mia ragazza (fa più chic dire "compagna" ma sono antiquato e antimodaiolo) ci siamo ritrovati quindi a Sabaudia alla ricerca di un ristorante pensando di trovarne aperti molti nella zona VIP a sud di Roma (molte le ville di attori, calciatori ecc sul lungomare) mentre invece questa "città del Duce" come direbbe Antonio Pennacchi d'inverno è praticamente deserta.

Alla fine individuiamo "La Pineta", dalle (bruttine) finestre con infissi in alluminio intravediamo un ambiente candido, con pareti dai toni pastello celesti e bianche, i colori ci attirano ed entriamo. Ci accoglie una delle due proprietarie, signore con qualche primavera alle spalle, probabilmente di origine veneta e molto gentili. Le persone sedute sono poche ma l'atmosfera, curata nei dettagli, si fa notare subito per la qualità che esprime.

Dal menù emerge una serie di preparazioni, quasi tutte a base di pesce, semplici ma raffinate. Puntiamo su delle linguine calamari e carciofi da una parte e su taglioni gamberi e bottarga. La sfida è avvincente, i sapori non sono sconosciuti ma il risultato è decisamente buono. Alla ricerca di un secondo all'altezza ci apprestiamo a chiedere se la frittura, come scritto sul menù, sia davvero con pesce congelato. La risposta anticipa la fine della domanda: "pesce fresco". Non chiedevamo di meglio, e infatti ci dividiamo un ottimo piatto di pesce locale di vario tipo.

Per il vino puntiamo su una mezza bottiglia, siamo in due e la patente serve a entrambi, e scegliamo tra un Pinot Grigio e uno "locale". Optiamo per il secondo pensando di ricevere il vino della casa, invece è una bella mezza bottiglia (vedi il post ad essa dedicata nel mio blog su Vinix) di Satrico di Casale del Giglio. Elegante la forma e buono il contenuto.

La pancia sarebbe piena ma la gola, purtroppo, no. Da uno strepitoso carrello (anzi un carrello e una vetrinetta per quanti erano) emergono dolci dall'aspetto meraviglioso e chiaramente fatti in casa, decidiamo quindi di non soprassedere dall'assaggio di un pio di essi: tortino al cioccolato su crema e strudel di patate dolci. Più noto il primo, ma di pregevole fattura, e invece mai assaggiato il secondo, molto buono anch'esso oltre che originale.

Alla fine il conto è giusto (circa 40 euro a persona) e la giornata è perfettamente riuscita. Sull'uscio la signora ci dice che l'estate aprono anche il giardino, che si sta bene e che dovremmo provare. Ovviamente rispondo di si ma tra me e me, in una tiepida e placida domenica d'inverno, penso: ma che sono matto? In mezzo alla buriana di vip o presunti tali, ricchi o arricchiti vari, villeggianti che si danno un tono andando al mare a Sabaudia... Non ci penso proprio, verrò a mangiare di nuovo a La Pineta l'inverno prossimo!

vedi tutte le recensioni di Fabio Ciarla i miei ristoranti

  • Vino & Caffè
    @ @ @ @ @

    Vino & Caffè

    inserito da Fabio Ciarla
    L'avventura nella ristorazione per Vino & Caffè è recente, parte ufficialmente da febbraio 2016, ma la storia di questo angolo gourmet di Velletri,...

    • 0
    • 3130
  • Il Tempio del Gusto
    @ @ @ @ @

    Il Tempio del Gusto

    inserito da Fabio Ciarla
    Una breve gita a Spoleto prima della fine dell'anno mi ha riservato, oltre alla bellezza della cittadina, la sorpresa di un ristorante davvero...

    • 0
    • 4474

#1 Commenti

  • Fabio Ciarla

    Fabio Ciarla

    Ah, ho dimenticato un paio di cose:
    1) prima di iniziare ci sono stati portati, come aperitivo offerto dalla casa, alcune polpettine fritte a base di pastella e verdure molto buone
    2) mi scuso per la poca precisione sui nomi dei piatti e sul conto finale, avrei dovuto scrivere la recensione qualche settimana fa e la memoria è quella che è...

    link a questo commento 0 0
    #1

inserisci un commento