assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Amerigo 1934

di Andrea Tibaldi
  • via marconi 14 Savigno (BO), Savigno (BO) - Emilia Romagna - Italia
  • email: info@amerigo1934.it
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
CUCINA: 5
SERVIZIO: 5
CARTA DEI VINI: 7
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Siamo andati da Amerigo in 8, Settembre 2011.
Ho assaggiato molti piatti, la maggior parte dei quali molto approssimativi.

Tigelle con gelato al parmigiano... Quello non è un gelato!!!! Il gelato è un'altra cosa, quella lì è una crema di parmigiano addensata non so come, tra l'altro piuttosto stucchevole, di certo non è un gelato. E comunque è stucchevole, non avrei mangiato volentieri nemmeno una tigella.

Stricchetti con galletti e cosce di rana: l'idea è buona, ma sono insipidi, ci sono pochi funghi, le cosce sono fantastiche ma molto piccole, ce ne vorrebbe il doppio. Ne avrei mangiato volentieri metà.

Passatelli con gamberi di fiume: anche qui idea buona, ma mal realizzati. I passatelli sono buoni, ma il sugo è scarsissimo come quantità e alla fine senti solo questo passatello asciutto (troppo) con un leggero sapore di gamberi quasi non pervenuto. I gamberi poi sono insipidi. Ne avrei mangiato volentieri due forchettate, non di più.

Risotto ai funghi mantecato col caprino: il caprino è molto forte, ammazza il sapore dei funghi che non sono proprio pervenuti. Bella acidità, finalmente un piatto non stucchevole, che si mangia volentieri. A me piace il caprino, dunque me li mangiavo volentieri... Ma il piatto resta mal eseguito.

Maiale di mora romagnola: il maiale è secco e stopposo, incredibile. Per sbagliare un piatto del genere bisoga proprio impegnarsi... Ci sono riusciti.

Tortellini con crema di parmigiano: ammazzati da una salsa al parmigiano pesantissima. Ne avrei mangiati volentieri 4.

Coniglio all'aceto balsamico: coniglio medio, salsa all'aceto niente di particolare, troppo acida e forte, inadatta all'abbinamento col coniglio, lo sovrastava alla grande. Piatto veramente tagliato con l'accetta, dozzinale.

Baccalà in tre modi: 3 pezzettini microbici di baccalà di cui due veramente deludenti, il terzo (quello al pomodoro) molto buono. Ma saranno 15 g di baccalà x 3 e il piattto costa 16-18 euro.

Guancia di manzo: ottima... Finalmente.

Sorbetto al lambrusco: ottimo.

Calzagatti: insipidi, veramente privi di senso.

Dulcis in fundo, siamo entrati alle 1315, usciti alle 1615.
3 ore per un primo e un secondo a testa, direi che sono troppe.
Tra il primo e il secondo, almeno 1 ora è passata.
I vini: chiedo info su una bottiglia a un cameriere, mi dice "le mando il patron che le spiega tutto". Dopo 15 minuti patron non pervenuto, ordino lo stesso la bottiglia.

Mi chiedo come faccia la gente ad essere così entusiasta per una cucina del genere (in rete si trovano commenti entusiasti). Se vuoi fare della cucina particolare devi essere tecnicamente impeccabile, qui mancano proprio le basi, secondo me. C'è chi dice che una volta amerigo era veramente buono, ora però si è perso ma vive di fama. Forse bisognerebbe smettere di mangiare con gli occhi e utilizzare un po' di più la bocca.

#2 Commenti

inserisci un commento