assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Ristorante Albergo Tassi

di Roberto Gatti
  • Viale della Repubblica, 23, Bondeno (FE) - Emilia Romagna - Italia
  • telefono: tel 0532893030
  • fax: fax 053289303
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Ristorante Albergo Tassi
CUCINA: 8
SERVIZIO: 10
CARTA DEI VINI: 8
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
QUALE CUCINA ?

Sempre piu' spesso, mi capita di viaggiare per l' Italia, per partecipare a manifestazioni del settore enogastronomico, dal Piemonte alla Sicilia, e di partecipare a cene di benvenuto e/o di rappresentanza, o meglio di gala, come vengono chiamate.

Stessa identica cosa anche quando mi fermo al ristorante per conto mio : assisto sempre piu' spesso ad uno sforzo dei vari ristoratori, di presentare piatti " innovativi, creativi ", la cosiddetta Nouvelle Cousine, che nessun legame ha con il territorio in cui ci troviamo, e nessun riferimento si portano appresso, con le tradizioni del luogo.

La cucina, cosi' come i vini, sono espressione di una zona, racchiudono in sé secoli di storia, di tradizioni popolari, di usi e costumi, ed allora mi chiedo perché dovremmo dimenticarcene, per lasciare spazio a piatti che nulla hanno a che vedere con la zona ed i luoghi in cui ci troviamo. Solo per fare contento qualche guidaiolo o per scimmiottare i cugini francesi ? Ma per carità !!

Personalmente sono assolutamente a favore della cucina tradizionale, ma è sempre piu' difficile oggigiorno trovare di questi ristoranti, forse anche per qualche colpa da imputare ai mass-media ed alla guide di settore, che troppo spesso vanno a premiare solo quei ristoranti " creativi ", che nulla o ben poco hanno da raccontarci.

Non c'è niente di piu' gratificante nel sedersi al tavolo di un ristorante italiano, ovunque esso si trovi e potere degustare le prelibatezze dei luoghi, i piatti veri " delle nonne ", quelli caserecci con le paste fatte a mano, dove ogni ingrediente ed ogni passaggio nella preparazione e cottura, segue gli stessi ritmi da secoli.

Scrivo questo articolo perché qualche giorno fa, sono andato a provare un ristorante della mia provincia, che da oltre mezzo secolo realizza quasi sempre la stessa cucina, una cucina di territorio e di tradizione, la vera cucina ferrarese, con qualche puntatina al mantovano , trovandosi il ristorante proprio sul confine Ferrara-Mantova.


Un ricordo nostalgico

Esisteva tanti anni fa a Ferrara, una trattoria che si chiamava Vecchia Chitarra, dell'amico-patron Bertino Travagli, personaggio dal grande carisma e personalità, che era inserita nell'elenco dei ristoranti del Buon Ricordo, ed i meno giovani si ricorderanno bene di cosa stò scrivendo, ed il suo piatto del Buon Ricordo appunto era la salama da sugo con purè di patate, cosi' come recita la tradizione. Poi Bertino per motivi di anzianità ha ceduto la sua trattoria ad un italiano, il quale dopo pochi anni l'ha ceduta a sua volta a dei cinesi, ma in questa seconda cessione d'azienda Bertino non c'era piu', per fortuna aggiungo io, sarebbe morto di crepacuore.

Uno dei pochi ristoranti della provincia che segue la tradizione, e di cui accennavo sopra è il ristorante Da Tassi di Bondeno il quale ci ha proposto cucina tradizionale dei luoghi, con il massimo rispetto delle tradizioni.


Un po di storia

"La storia del ristorante è molto lunga ,ha esordito il sig. Roberto Tassi , dal momento che inizia nel 1916, come postiglione e cambio dei cavalli. A dare il via all' attività, proprio nel luogo dove ci troviamo ora, fu mio nonno Augusto Tassi, ma vorrei precisare che già la mia bisnonna, in un altro stabile, gestiva la "Locanda del Sole". Dopo pochi anni, intorno al 1924, nonno Augusto attuò la prima trasformazione: da postiglione e cambio cavalli il locale divenne trattoria osteria con cucina e alloggio, situazione che rimase invariata fino alla seconda guerra mondiale, durante la quale mio padre Enzo partì per il servizio militare e rimase lontano da casa otto anni. In questo periodo il papà fu responsabile della mensa ufficiali a Grado, cosa che gli permise di perfezionarsi nell' arte di ristoratore. Infatti, quando tornò, dopo varie vicissitudini, fu lui a dare la svolta definitiva: prese in mano le redini della situazione, mentre il nonno, che era più oste che ristoratore, si fece da parte. Impostò quella che era un osteria con cucina ed alloggio in ristorante e albergo. Immediatamente decise di togliere il gioco delle carte, per far sì che scomparissero i vecchietti che giocavano la bottiglia o il bicchiere di vino mentre mangiavano un piatto di pasta: diede un' impostazione classica-tradizionale, che io cerco di mantenere tuttora".

"La nostra cucina, prosegue il signor Roberto , è legata alla tradizione ferrarese e padana: infatti, mio padre, oltre ad essere un ottimo ristoratore, era anche un cacciatore, molto esperto nella cottura della selvaggina. Negli anni 50 il ristorante cominciò ad acquisire una certa fama proprio per la cucina della selvaggina: ma il grande salto, per ciò che riguarda la notorietà, venne compiuto grazie all' incontro del 1959 con lo scrittore Mario Soldati, che conduceva la trasmissione "Viaggi lungo la valle del Po, alla ricerca dei cibi genuini". Fu così che Soldati fece conoscere agli italiani la salama da sugo, fino ad allora nota solo entro i confini ferraresi, i cappellacci di zucca, le lasagne al forno, i tortellini, ecc., tutte specialità che nel nostro ristorante venivano servite ottimamente. Con questa bellissima trasmissione mio padre e il tipo di cucina del ristorante vennero conosciuti in tutta Italia ed aumentarono anche i clienti: tanti "forestieri" che si trovavano a passare nella zona coglievano l'occasione per fermarsi ad assaporare i nostri cibi che si erano visti proporre in televisione. In seguito, negli anni Sessanta, per la notorietà acquisita, nel nostro locale vennero registrate altre trasmissioni: "Campanile Sera" del 1965, una trasmissione di sfide tra un paese e l?altro, nella quale Bondeno rimase in carica per sette puntate durante le quali il nostro ristorante veniva regolarmente ripreso; "Linea contro linea", del 1969, trasmissione del regista Cavallina, che vedeva contrapposte gastronomia e moda (da qui il nome linea contro linea). Inoltre, contemporaneamente, su vari quotidiani vennero pubblicati articoli che elogiavano la nostra cucina; vari attori come Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni (che da noi era di casa), Vittorio De Sica frequentavano il ristorante, facendoci ulteriore pubblicità".


Il menu' eccolo :

Passatelli in brodo, all' aroma di tartufo;
Pasta al forno alla ferrarese, con besciamella;
Cappellacci di zucca;
Pasticcio alla ferrarese, con crosta dolce;
Tagliatelle al ragu' di carne e fagioli;

Salamina da sugo con purè di patate, e lingua di cinghiale affumicata accompagnata ad un pezzetto di crema fritta, dal sapore dolce;

Il grande bollito misto : lingua, cappone, zampone, cotechino, testina, manzo, prosciutto cotto, il tutto accompagnato da 5/6 salsine : verde, cipolle, peperoni, cren, alle carote, ecc.

Il grande carrello degli arrosti
Il carrello dei dolci

Per quanto concerne il vino, solitamente il patron sig. Roberto Tassi consiglia di accompagnare i cibi locali con un lambrusco tagliato con bonarda dell'Oltrepò pavese, prodotto da una cantina di Gualtieri nel reggiano, un vino beverino di 11,5 gr. che si addice perfettamente ai sapori padani, e soprattutto confacente al ritorno in auto.

Ma, volendo, la cantina è ottimamente fornita, contando oltre duecento varietà di vini. Ecco, quindi, spiegato il motivo per cui tanti personaggi famosi sono rimasti affascinati dalla cucina del ristorante Tassi e perché tanti clienti fanno centinaia di chilometri per andare a mangiare una "salamina da sugo": perché qui a Bondeno, la famiglia Tassi ha saputo coniugare perfettamente la tradizione con l'alta qualità.

Il menu' degustazione, dove è possibile fare un assaggio di tutte queste prelibatezze , viene proposto ad un giusto prezzo di euro 40,00.

Questa è la tradizione ferrarese, che in questo locale viene degnamente rappresentata e rispettata. Evviva la cucina tradizionale dei luoghi, abbasso la Nouvelle Cousine originale o imitata.


Roberto Gatti
Novembre 2007

vedi tutte le recensioni di Roberto Gatti i miei ristoranti

  • Trattoria del Porto Da Eugenio
    @ @ @ @ @

    Trattoria del Porto Da Eugenio

    inserito da Roberto Gatti
    Ci siamo seduti in un tavolo all'aperto, sotto un gazebo confortevole e rinfrescante, ed un gentile cameriere ci ha prontamente accolti. Abbiamo...

    • 0
    • 10972
  • Agriturismo Il Boschetto
    @ @ @ @ @

    Agriturismo Il Boschetto

    inserito da Roberto Gatti
    Qui si mangia come una volta, una cucina genuina e casereccia, con i salumi prodotti direttamente dall'azienda, le paste rigorosamente fatte a mano....

    • 0
    • 9873

#2 Commenti

  • Roberto Gatti

    Roberto Gatti

    Grazie a te della segnalazione, e mi fa piacere che tu sia stato alla Vecchia Chitarra del caro amico Bertino Travagli, scomparso da tempo. Ora il locale, dopo essere passato in mano cinese, è chiuso.
    Se passerò per Sarnano, terrò a memoria il tuo consiglio.
    A presto
    roberto

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Sfizi Italiani

    Sfizi Italiani

    Salve , sono passati tantissimi anni ma ricordo ancora una bellissima cena, io allora bambina, con mio padre ,nativo di Scortechino e poi trasferito a Bergamo.
    Ricordo ancora i commenti di tutti ,ed io che ancora piccina non apprezzavo i sapori.
    Spesso ricordando mio padre il nome del Vs ristorante e' tornato nei miei pensieri ed oggi a distanza di anni ritrovarmi qui a scrivermi mi emoziona non poco, con la promessa di venire a cena da voi non appena avro' la possibilta' di essere nella meravigliosa Ferrara.
    Lidia Botti

    link a questo commento 0 0
    #2

inserisci un commento