assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Ristorante Croce Daniele

di Forno Pasticceria Missiroli Gianluca&c.s.n.c
  • Via Monteromano, 43, San Martino in Gattara (BO) - Emilia Romagna - Italia
  • telefono: 054687019
  • fascia di prezzo: meno di 30
CUCINA: 7
SERVIZIO: 7
CARTA DEI VINI: 6
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Il locale è piuttosto imboscato, per arrivarci si attraversa Brisighella giungendo da Faenza e si prosegue sino a poco prima di Marradi, San Martino in Gattara, da dove si sale seguendo le indicazioni per Monte Romano. Attraverso un panorama mozzafiato si sale x circa 8 -9 km. E' una strada disconnessa incuneata tra vallate e frequentati pascoli, si passano poche case di frazione e si prosegue sino ad una spianata in cui spicca l'osservatorio di Monte Romano, da qui,forse un km o due x si giungere al ristorante.

A qualcuno durante il percorso può venire il dubbio di non essere sulla strada giusta essendo veramente un luogo di natura, frequentato solo da temerari bikers. La gita a pranzo offre realmente il piacere della passeggiata domenicale in barba al tempo ed allo stress della città.
I favolosi colori del bosco e la visuale spettacolare, se non si è veramente affamati prendono il sopravvento all'appetito.

Giunti nei pressi del ristorante si parcheggia nello spiazzo in fronte ad una vecchia chiesetta e salendo qualche scalino si raggiunge la porta d'entrata.
Un breve ingresso introduce al bancone del bar,e subito a fianco appare la grande sala alquanta spartana ma riscaldato d'inverno dal fuoco di un enorme camino. Le fantastiche paste fatte in casa di questo posto lasciano un ricordo indelebile è già la terza volta in pochi mesi che torno.
Era tanto che non mi entusiasmavo x una minestra di tale semplice fattura.

Non vi è un menù alla carta da cui scegliere, ma una gentile,quanto veloce donnina che ha molto da nonna "di casa". La signora propone il tutto a voce e solertemente con passo snello e spedito non dimentica di portare "quasi" nulla. Con gli occhialai poggiati sulla punta del naso annuncia i piatti del giorno poi,abbassando gli occhi x leggere attraverso le lenti, scrive e appunta il tutto su di un vecchio bloc notes. La sensazione è quella che ricordo avere avuto da bambino, quando con la famiglia raramente si andava in qualche trattoria di campagna impregnate con quegli odori che tanto ricordo e altrettanto non riesco più a sentire.

I crostini a cui è meglio soprassedere non nonsono entusiasmantiÖanzi.
Meglio lasciare posto alle paste fatte in casa. Minestrina ripiena con radicchio e salsiccia,ravioli con ricotta e spinaci e favolosi tortelli con le patate polente, tutte in un bis tra burro e ragù. Poi volendo ci gnocchi di patate con capriolo, tagliatelle e lasagnetta ai formaggi e polenta con cinghiale o capriolo. Lasciare spazio ai secondi è dura arrosti misti, carni e verdure alla griglia, patate fritte nello strutto e poi passate al forno e patatone intere da urlo. Mi piace molto assaggiare i vini locali sfusi x calarmi nell'ambiente.

Assaggi misti di dolci "caserecci" di buon livelloe ottimo lo zabaione fatto in casa x chiudere. Alla domenica ci sono anche 5 o 6 tipi diversi di pasta.
Prenotare sempre x non fare un viaggio a vuoto.
(tel. 0546/87019).

D'estate si mangia sulla terrazze esterna, se il cielo è terso dalla stesso si vede la ruota di Mirabilandia..a 70 Km di distanza!! Purtroppo ho dimenticato la macchina fotografica ma presto ritornerò...! Parte da qui un tratto di strada, lungo circa tre chilometri, che permette di raggiungere Ca' Malanca dove fare una breve sosta. Lasciare a sinistra il ristorante prendendo la direzione segnalata dai cartelli. Inizia, con una ripida discesa, un tratto di strada non asfaltata e, dopo circa un chilometro, si attraversano le Case Vigo. La strada riprende a salire, con alcuni tratti di strada - quelli più ripidi - che sono asfaltati. Raggiunto il crinale si arriva dopo un breve tratto di strada panoramica a un bivio, con vista, sulla sinistra di Ca' Malanca. La strada sulla sinistra è quella di accesso a Ca' Malanca.

Cà di Malanca, un luogo piacevole da visitare dove avvennero di aspri scontri condotti dai partigiani durante la Seconda Guerra Mondiale e sede di un piccolo Museo della Resistenza dove vi sono delle foto esposte. Se volete fare la serata completa vicino c'è l'osservatorio astronomico del gruppo Antares di Lugo, quando chiamate il ristorante potete chiedre informazioni anche sulle serata previste all'osservatorio..

vedi tutte le recensioni di Forno Pasticceria Missiroli Gianluca&c.s.n.c i miei ristoranti

#0 Commenti

inserisci un commento