assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Il Torriglione Agriturismo

di Vincenzo Zappalà
  • Torriglione, La Morra (CN) - Piemonte - Italia
  • telefono: 0173 50180
  • email: www.gagliassovini.it
  • fascia di prezzo: meno di 30
Il Torriglione Agriturismo
CUCINA: 9
SERVIZIO: 9
CARTA DEI VINI: 10
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Il ristorante è aperto solo nel fine settimana ed è situato nel cuore dei vigneti di barolo a La Morra. Dal giardino davanti alla costruzione di color rosso si gode uno splendido panorama su tutto il territorio del più celebre tra i vini italiani. La simpaticissima famiglia Gagliasso propone un menù attento alla tradizione piemontese arricchito di innovazioni eleganti e delicate.

Si inizia con tre-quattro antipasti e poi si prosegue con i primi, tra cui bisogna ricordare gli eccellenti risotti, i piccolissimi e gustosi ravioli del plin, i tagliarin finissimi tagliati a mano, ecc. I secondi possono andare da un succulento brasato al barolo (quello vero !!), al maialino arrosto, alla finanziera, alla lepre e molto altro ancora. I vini la fanno da padrone e sono tutti della stessa azienda Gagliasso, che sta scalando le vette della qualità enologica, con un barolo ormai saldamente situato tra i migliori del territorio.

Il tutto sarà servito con grande professionalità, gentilezza e simpatia e vi troverete tra amici. Un pranzo da non dimenticare facilmente che vi sarà proposto a 27 Euro compreso l'aperitivo (un ottimo bicchiere di chardonnay della casa) ed un eccellente e fruttato dolcetto. A parte potrete però avere una grande barbera, un fantastico nebbiolo o i due "cavalli di razza" dell'Azienda: il barolo Torriglione e il Rocche dell'Annunziata. Tutti proposti a prezzi davvero corretti. Vale davvero il viaggio!

vedi tutte le recensioni di Vincenzo Zappalà i miei ristoranti

  • Ristorante Bar Sport
    @ @ @ @ @

    Ristorante Bar Sport

    inserito da Vincenzo Zappalà
    Non fatevi ingannare dal nome. Qui siamo di fronte ad una trattoria coi fiocchi e i controfiocchi! Insieme ad alcuni amici, mia moglie ed io ci siamo...

    • 0
    • 6419

#7 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Vincenzo, non ti pare che i tuoi voti siano eccessivamente alti ? Il 10 credo di non averlo mai usato in vita mia. Il 9 è un voto che già di per sé rappresenta quasi l'eccellenza assoluta. Posso capire un 7, esagero, un 8 in taluni casi, ma non credi che i voti sopra l'8 vadano ponderati e soppesati prima di essere dispensati così alla leggera ? Se dopo il torriglione devi dare un voto che so a un Gambero Rosso di Pierangelini a un Le Calandre dei fratelli Alajmo o a un'enoteca Pinchiorri che voto utilizzeresti ? Un 15 ? L'uso che molti di voi stanno facendo dei voti mi stanno convincendo sempre di più che forse sarebbe meglio toglierli e lasciare solo la descrizione a parole oppure sostituirli con qualcosa di più semplice del tipo :

    - mi sono trovato male
    - mi sono trovato abbastanza bene
    - mi sono trovato bene
    - è stata un'esperienza indimenticabile

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Vincenzo Zappalà

    Vincenzo Zappalà

    Filippo,
    ovviamenti i miei voti sono molto alti, se si ragiona nei soliti termini freddi e ripetitivi delle guide del settore, che -perdonami-hanno proprio stufato moltissimi. Conosco bene anch'io alcuni posti famosi e devo dirti che la maggior parte delle persone che li frequenta li loda a dismisura solo perchè BISOGNA fare così, se no che figura fai? Ebbene, spesso è solo una presa in giro (un po' come la celebre corazzata Potiomkin di Fantozzi...). Nessuno ha il coraggio di dire che quei quattro agnolotti quattro avevano un sugo pieno di dado oppure che far pagare 15 euro quattro cosce di rana è un insulto. Allora io preferisco dare i miei voti alle emozioni e devo dirti che un cibo semplice, curato, abbondante il giusto è molto meglio -da questo punto di vista- di micropiatti spesso insipidi e scomposti. E poi, che dire di carte di vini monumentali che ti impongono vini da 4 euro in cantina a prezzi superiori ai 20 euro? E tu devi anche dire che la cantina è molto ricca! Forse è molto più ricco il propietario. Ebbene al Torriglione, io ho trovato emozioni culinarie superiori a moltissimi ristoranti blasonati. E per me questo è quello che conta. Il cibo ed il vino devono essere piacere ed emozione, non fredda matematica imposta da qualcuno che si erge a giudice. I voti per me sono corretti, nel mio modo di vedere. Sulla cantina poi che dire? Quando puoi bere un nebbiolo fantastico e due baroli che sono ormai sicuramente tra i primi cinque di langa, offerti a prezzi inferiori ai 30 euro, siamo veramente al top ed è ben difficile pretendere di più. E' solo questione di punti di vista. Comunque concordo con te che sarebbe meglio eliminare i voti e parlare solo di emozioni....come diceva il grande Battisti.
    Un abbraccio
    Enzo

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Vincenzo Zappalà

    Vincenzo Zappalà

    attenzione comunque che la cartina è sbagliata .... Il Torriglione si trova a poche centinaia di metri a sinistra salendo dall'Annunziata verso la Morra centro ...
    Enzo

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Vincenzo e grazie per il tuo commento. Già questo nostro carteggio penso possa andare a beneficio del lettore per farsi un'idea più completa. Il ragionamento che fai tu ha molto di simile a quello che faccio per esempio quando valutiamo i vini con TigullioVino.it: non valutiamo in assoluto ma in base alla tipologia. Se per esempio valuto un Bardolino (old style) la mia valutazione sarà riferita all'ambito dei Bardolino e non di tutti i vini del mondo. Quindi sarà ben possibile dare un 10 ad un bardolino ed un 10 ad un Barolo. In quest'ottica il tuo ragionamento può ben funzionare. Certo, resta il fatto che gli estremi della scala a mio avviso si dovrebbero sempre utilizzare con il massimo del rigoro perché anche restando nell'ambito degli agriturismo, è ben possibile che dopo altre tue esperienze tu possa incrociarne uno migliore del Torriglione e non abbia pi voti a disposizione per classificarlo rispetto a questo. Non so se mi sono spiegato.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ho corretto l'indirizzo.
    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Vincenzo Zappalà

    Vincenzo Zappalà

    ciao Fil, perfettamente d'accordo. Mi sono lasciato prendere dalle emozioni sicuramente. Ma è poi così grave non avere più voti a disposizione...In fondo basta forse solo esprimere e comunicare emozioni. Resteranno sempre e comunque soggettive e legate a tanti di quei fattori secondari che ognuno vive in modo diverso. Non metterò più voti perchè in fondo li odio. Traduciamoli così: se voglio andare a mangiare fuori (ho una moglie bravissima in cucina...) vado in quel posto perchè so di stare a mio agio, in tranquillità, con amici e senza mai tradimenti ... culinari. Una sicurezza che mi da piacere e grande emozione. Sicuramente ci saranno posti dove si mangia meglio "tecnicamente" e dove c'è un po' più di tutto. Forse ci sono anche stato, ma non me ne sono accorto ed è per questo che ho dato il massimo. E' un voto diverso, direi quasi relativistico (in fondo sono sempre un vecchio astrofisico...). Scusa la prolissità, ma ogni tanto è bello discutere apertamente ed in modo naturale e senza seguire regole. Come dici tu può anche essere utile ad altri ...
    Non metterò più voti provocatori....te lo assicuro !!
    Un caro saluto
    Enzo

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Vincenzo Zappalà

    Vincenzo Zappalà

    caro Fil,
    mi sono voluto togliere il gusto di fare una piccola statistica delle altre recensioni pubblicate. Due sono i risultati fondamentali, che confortano pienamente la mia tesi.
    1) i ristoranti con prezzi superiori ai 120 euro sono recensiti o con il massimo dei voti (ho visto molti 10) o con voti pessimi. Questo vuol proprio dire che alcuni NON osano dirne male dopo essere stati salassati e che altri hanno invece raggiunto il limite di guardia e li distruggono. Probabilmente entrambe le soluzioni sono estreme e le recensioni servono a poco o niente. Ci mancherebbe poi che alcune carte di vini non siano da 10 in quei posti. Ma quanto costa un grande vino (veramente grande intendo...). Di sicuro mai sotto i 30 euro. E allora vedi che il mio 10 al Torriglione è perfino risicato...
    2) Ho guardato le recensioni dei ristoranti che conosco bene personalmente (ci sono stato e sono molti). Spesso ho trovato punteggi stratosferici rispetto a quello che valgono (cibi che mia moglie sa fare sicuramente meglio ...). Confrontando con i miei punteggi direi che sono stato molto ... severo!! Confermo sicuramente i miei voti.

    Conclusione: ho visto solo grande soggettività sia nel bene che nel male e spesso i punteggi erano già decisi prima di entrare (ne sono quasi sicuro). Concordo pienamente con te che sarebbe molto meglio eliminarli del tutto ed esprimere solo le emozioni che il luogo ti ha dato.
    A presto
    Enzo

    link a questo commento 0 0
    #7

inserisci un commento