assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Con calma

di Azienda Mariotti - I Vini delle Sabbie
  • Strada Comunale del Cartman, 59, Torino - Piemonte
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Con calma
CUCINA: 8
SERVIZIO: 8
CARTA DEI VINI: 9
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Situato nella periferia collinare di Torino, il ristorante "Con Calma" coniuga nel nome il proprio stile. Banditi ridondanti estetismi, il locale è elegante nella sua essenza, con un'apparecchiatura adeguatamente sobria. La veranda si presta ad intimi incontri, anche se la strada è a ridosso delle ampie finestre. Grande merito della Signora Renata Pristeri è aver impostato menù e carta dei vini sul Piemonte, scelta azzeccata pensando alle meraviglie enogastronomiche di questa Regione, e ancora più meritevole se si pensa che la lista delle vivande riporta in grassetto i prodotti appartenenti al "Paniere dei prodotti tipici della provincia di Torino". Largo quindi al "capunet di verze ripieno di salam'dpatata e salsa al porto" (http://www.saporibiellesi.it/prodotti.htm ; http://www.intornoallago.it/portale/I-comuni-d/Settimo-Ro/Turismo-e-/Sagra-del-/curiosit-/index.htm ), in cui il protagonista è questo insaccato che si consuma giovanissimo in quanto nel ripieno oltre alla carne si utilizza la patata, il tutto accompagnato dai classici grissini "rubatà".
Per chi ama i sapori decisi segnalo i "ravioli di nocciole d'Alba delle Signorine Duello di Roburent", mentre nello "stinco di maiale al forno con composta di mele piemontesi" riscopriamo l'abbinamento fra la carne e la nota acidula del frutto che smussa la grassezza e la consistenza del piatto. Nella completa carta dei vini ho scelto un autoctono piemontese delle Langhe, il Pelaverga di Verduno DOC 2004 dell'Azienda Burlotto (www.burlotto.com ; www.comune.verduno.cn.it ), che oltre a coniugare profumi di frutti rossi ad una piacevolissima morbidezza, la leggenda vuole pure dotato di proprietà afrodisiache A concludere degnamente questa cena un ottimo dessert tradizionale preparato dallo Chef Sandro Tonnera, tesoro delle casalinghe piemontesi che lo hanno declinato in diverse versioni, il classico bunet (http://www.piemondo.it/gastronomia/ricettenonna.htm), budino cotto a lungo a bagno maria, i cui ingredienti sono le uova (con tuorli ed albumi lavorati separatamente prima di essere amalgamati), il cacao, gli amaretti sbriciolati, il latte ed il caramello. Per un dolce così strutturato il pensiero è subito volato ad uno dei vini cult fra i passiti piemontesi: sto parlando naturalmente del Loazzolo DOC, ed in particolare al "Forteto della Luja", vendemmia tardiva di moscato, prodotto nell'omonima località (tra l'altro a ridosso di un'oasi protetta gestita dal WWF), nella Langa Astigiana. Un concentrato dorato di profumi ed essenze regalate dal frutto, e conseguite nell'affinamento in piccoli carati. Di questo vino ho apprezzato la lunga persistenza gustolfattiva: non a caso il suo produttore, Giancarlo Scaglione, organizza in momenti particolari verticali di numerose annate di questo nettare (info@fortetodellaluja.it ).
Per digerire tutto questo bendiddio non poteva mancare un Barolo chinato: ho assaggiato quello dell'Azienda Cocchi, nel quale la nota amara della china è piacevolmente intensa.
Ultima nota molto interessante; sui tavoli troverete anche un "menù musicale": ogni sera, all'inizio della cena, viene proposto in filodiffusione un album di musica jazz selezionato e commentato nell'apposita brochure, mentre periodicamente, soprattutto nella stagione estiva, immancabili sono gli appuntamenti musicali dal vivo.
Davvero complimenti ai gestori di questo ristorante tutto da scoprire, naturalmente "Con Calma"!


Antica Trattoria "Con Calma", Strada Comunale del Cartman, 59 Torino www.concalma.it

vedi tutte le recensioni di Azienda Mariotti - I Vini delle Sabbie i miei ristoranti

#0 Commenti

inserisci un commento