assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Casa del Nonno 13

di Raffaele Pellino
  • Corso Francesco Caracciolo, 13, Mercato San Severino (SA) - Campania - Italia
  • telefono: 089894399
  • fascia di prezzo: da 51 a 80
Casa del Nonno 13
CUCINA: 8
SERVIZIO: 8
CARTA DEI VINI: 8
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Questo ristorante, per la posizione geografica che occupa, risulta fuori dagli itinerari turistici e per arrivarci bisogna conoscerlo. Di certo la barriera autostradale di Mercato San Severino è una delle più conosciute d'Italia e qualche volta se non si ha voglia di proseguire per la Salerno-Reggio Calabria, per lo stress del troppo traffico estivo, può essere piacevole uscire a Mercato San Severino, prendere la direzione Ospedale e proseguire per la frazione di Sant'Eustachio, dove trovasi il ristorante.






Il locale è posto in un vecchio palazzo ottocentesco.






Appena si entra, dopo aver attraversato un spazio connettivo da cui è visibile la cucina a vista, il locale sembra emergere sotto i piedi. E in effetti esso è ricavato in una vecchia grotta adibita a cantina, rivisitata dal patron Raffaele Vitale, architetto, e arredata in stile settecentesco napoletano. In questo ristorante la cucina effettivamente è figlia del territorio, quell'Agro-Nocerino-Sarnese, terra di prodotti dell'agricoltura dal sapore unico, come il pomodoro San Marzano, la pasta di grano dura trafilata in bronzo, quella di Vicedomini e dei Maestri Pastai di Mercato San Severino, la frutta e gli ortaggi.






Ho visitato questo locale sabato 20 Settembre. L'offerta enogastronomica è veramente notevole e tutta di altissima qualità. Si è iniziato con una frittella ripiena di ricotta, fiori di zucchina e zucchine, un apetizer molto gustoso. Come antipasto si è scelto: tortino ai funghi porcini con patate e mozzarella di bufala, involtino di melanzane e peperoni fritti in salsa di pomodoro, tortino di zucchine con creme di funghi porcini, tartufo nero e uova di quaglia. La proposta dei primi è talmente variegata che si è optato per due assaggi: ravioli ripieni di ricotta e tartufo nero in salsa carbonara e straccetti di pasta fresca lardiati. Come secondo si è optato, tra le varie offerte di carne chianina e nazionale, agnello e maialino, per un ottimo filetto di manzo cotto in salsa di Aglianico.






Il pranzo è stato chiuso con un eccellente dolce costituito da babà, ripieno di mela annurca con soprastante gelato alla birra.






Il ristorante ha una carta dei vini di oltre cinquecento etichette, nazionali e regionali. Si è scelto un Pinot Nero 2006 di Franz Haas; notevole è anche la proposta dei distillati; si è scelto un rum S.Etienne XO.






Il costo a persona è stato di cinquanta euro, escluso il vino e il distillato.






Si è notato che i ricarichi sul vino sono al di sotto della norma.






Per chi è curioso: il nome del locale nasce dal fatto che il ristorante fù ricavato nell'abitazione del nonno della proprietà e sito per l'appunto in via Caracciolo n. 13.






vedi tutte le recensioni di Raffaele Pellino i miei ristoranti

  • Ammore e Mare
    @ @ @ @ @

    Ammore e Mare

    inserito da Raffaele Pellino
    Da più di qualche anno vado a villeggiare a Marina di Camerota e ho sempre diffidato della ristorazione del posto portata più al fast food...

    • 0
    • 3194
  • Taverna del mare - La Bodeguita
    @ @ @ @ @

    Taverna del mare - La Bodeguita

    inserito da Raffaele Pellino
    E' passato molto tempo da quando ho scritto delle note sui ristoranti frequentati. In effetti forse non serve dare qualche informazione potendo...

    • 1
    • 4613

#4 Commenti

  • Raffaele Pellino

    Raffaele Pellino

    Apprendo con piacere che il locale ha ricevuto la stella Michelin 2009.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Il Certosino

    Il Certosino

    Devo commentare che ho trovato la pagella un pò "taccagna".
    Ritengo che cucina e carta dei vini possano tranquillamente arrivare a 9 senza troppi sforzi, anche e proprio in considerazione del fatto che Casa del Nonno 13 è fuori dai tradizionali intinerari turistici campani e credo che una Stella Michelin, fuori da questo contesto, abbia sicuramente maggior valore.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Raffaele Pellino

    Raffaele Pellino

    Tre otto rappresentano l'eccellenza.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Azienda Agricola L'Arcera - Organic Wine

    Azienda Agricola L'Arcera - Organic Wine

    I tre otto possono tranquillamente passare a tre nove... anche perchè Vitale è un estimatore del mio vino!!!!!

    link a questo commento 0 0
    #4

inserisci un commento