assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Vinaria

di Raffaele Pellino
  • Via Monte di Cuma, 3, Pozzuoli (NA) - Campania - Italia
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Vinaria
CUCINA: 8
SERVIZIO: 8
CARTA DEI VINI: 7
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Avevo programmato per il 1º Maggio un pranzo a base di pesce e già di buona mattina pensavo a ciò che avrei dovuto comprare dal pescivendolo di fiducia, quando i miei due giovanotti mi fanno sapere che sarebbero stati fuori per l'intera giornata. Ecco che mi viene l'idea di uscire anch'io, col dubbio però di non trovare posto in qualche buon ristorante dei Campi Flegrei. La voglia di mangiare del buon pesce era forte per cui mi indirizzavo verso locali dove non ero mai stato; il timore di girovagare per Pozzuoli o Bacoli per parcheggiare l'auto mi ha fatto propendere per Vinaria, ristorante in cui ero andato a cena lo scorso febbraio (faceva un freddo cane) e del quale ero rimasto poco entusiasta.


Vinaria è un ristorante inserito nel complesso di Villa Eubea, struttura dotata di tutti i confort per passare una bella giornata o con la propria famiglia o in occasioni di cerimonie.


La location è particolare in quanto trovasi nelle immediate vicinanze dell'Acropoli di Cuma, uno dei posti più affascinanti della Campania per storia e bellezze naturali.


Il locale è molto caratteristico ed è inserito in un contesto di tufo campano dovuto alla bravura dell'architetto che ne ha curato la progettazione e l'arredo. Particolari sono le salette con pareti di tufo "opus incerta" e le volte sempre in pietra di tufo.


E veniamo a quanto mangiato.


Già il pane alle olive è stato particolare e si deve stare attenti a non mangiarne troppo.


Si parte con la degustazione degli antipasti, prima quelli freddi e poi i caldi. Tutti originali e molto gustosi con particolare riferimento al trancio di seppia in salsa di pomodoro e agli ortaggi di stagione tagliati alla julienne e cotti alle brace unitamente a seppie sempre tagliate alla julienne; ottimo pure il trancio di pesce bandiera con verdurine alla brace e l'insalata di polpo con patate.


Il menù del giorno (da Vinaria viene cambiato in funzione dell'estrosità dello Chef) presentava quattro tipi di primi : la scelta è caduta sulla mista Gragnanese Cicerchie Flegree e misticanza di mare, e sui paccheri con ricciola e frutti di mare (mia moglie).


Nel mangiare la mista (pasta) Gragnano con cicerchie flegree e misticanza di mare non ho rimpianto il pranzo fatto dal San Pietro di Positano, e scusate l'esagerazione, sembrava di mangiare insieme a Nettuno, Dio del mare.


La bontà degli antipasti e l'abbondanza dei primi non ci ha permesso di gustare i secondi, invero molto attraenti, quale la grigliata cumana costituita da tonnetto, calamaro e gamberoni rossi.


Si è passato direttamente al dolce scegliendo una mousse di mandorle con cioccolato


La carta dei vini è ricca di etichette campane, si è scelto un bianco : Costa di Amalfi PerEva 2007 dell'Azienda San Francesco di Furore.


Il costo a persona, escluso vino e distillati, è stato di 35 euro.


vedi tutte le recensioni di Raffaele Pellino i miei ristoranti

  • Ammore e Mare
    @ @ @ @ @

    Ammore e Mare

    inserito da Raffaele Pellino
    Da più di qualche anno vado a villeggiare a Marina di Camerota e ho sempre diffidato della ristorazione del posto portata più al fast food...

    • 0
    • 3338
  • Taverna del mare - La Bodeguita
    @ @ @ @ @

    Taverna del mare - La Bodeguita

    inserito da Raffaele Pellino
    E' passato molto tempo da quando ho scritto delle note sui ristoranti frequentati. In effetti forse non serve dare qualche informazione potendo...

    • 1
    • 4761

#0 Commenti

inserisci un commento