assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Ciak - Ristorante La Lampara

di Casa Vitivinicola Tinazzi
  • PIAZZA DON MINZONI Nº4 , MONTEROSSO AL MARE (SP) - Liguria - Italia
  • telefono: 0187-817014
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Ciak - Ristorante La Lampara
CUCINA: 8
SERVIZIO: 3
CARTA DEI VINI: 5
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Ho letto recensioni contrastanti su questo ristorante che è sicuramente il più famoso e frequentato di Monterosso (un'ora di coda...) ma dopo aver provato posso dire che è davvero buono.
L'antipasto ottimo: polpo, gamberetti e fagioli, acciughe e chi ne ha più ne metta! Di secondo noi abbiamo preso la zuppa di pesce Ciak, che era generosa e saporita. I dolci sono fatti tutti in casa.
Il servizio, a causa della ressa, ha lasciato molto a desiderare, ma del resto, non posso biasimare i poveri camerieri che hanno fatto tutto il possibile per servirci decentemente. Consiglio vivamente di prenotare, si passa davanti a tutta la lunghissima fila all'ingresso.
I vini in menù sono pochini, la fa da padrone il Bianco 5 Terre, che non mi ha lasciato particolarmente soddisfatta, devo dire che l'annata era un 2007 e non un 2008, non me lo aspettavo in un locale che lavora così tanto....
Il conto: 86€ in due.

vedi tutte le recensioni di Casa Vitivinicola Tinazzi i miei ristoranti

  • Piccola Locanda
    @ @ @ @ @

    Piccola Locanda

    inserito da Casa Vitivinicola Tinazzi
    Siamo andati in questo bellissimo piccolo ristorante per festeggiare un compleanno. L'ambiente è molto intimo ed elegante, lo consiglio per le...

    • 0
    • 7854
  • Osteria Vino
    @ @ @ @ @

    Osteria Vino

    inserito da Casa Vitivinicola Tinazzi
    Locale spartano, ma che risulta subito amichevole e familiare. Piatti, posate e bicchieri spaiati ma puliti. In questo ristorante non si sceglie...

    • 0
    • 9632

#4 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Considera che il fatto che ti sia servita un'annata 2007 anziché una 2008 non è assolutamente indicativo di qualcosa di negativo. Anzi, i nostri bianchi liguri sempre di più dimostrano la loro durata nel tempo. Pensa che a Terroir Vino 2009 a Genova, avremo alcune verticali di bianchi per quasi 10 anni di vendemmie ! :-)

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    confermo quanto detto da Fil, ad esempio: solo oggi ho inviato la richiesta alla camera di commercio per l'imbottigliamento del 5 terre DOC 2008 che andrà in bottiglia verso la metà di giugno, ma solo un migliaio di bottiglie andranno in commercio in luglio, per le richieste di "urgenza" di quelli cioè che hanno fatto male i conti e sono rimasti senza, per le altre tremila tendiamo ad un anno di affinamento.
    Per i passiti poi almeno tre anni.

    Comunque il ciak è un locale del quale ho buoni ricordi, al quale tra l'altro al momento non vendo per carenza di prodotto, su Monterosso tuttavia ce anche qualcosa d'altro, ad esempio l'intrnazionale, una enoteca niente male dove trovi robina di un certo livello, si tratta ovviamente di due locali completamenete diversi e non concorrenziali.
    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Casa Vitivinicola Tinazzi

    Casa Vitivinicola Tinazzi

    Ciao Fil,
    per carità, mica volevo offendere...ma io al mio palato ci credo!
    Non metto in dubbio che i vostri bianchi liguri sempre più dimostrino la loro durata nel tempo, ma quello che ho bevuto io no. Era marcatamente giallo ed il profumo troppo maturo. Il mio gusto personale mi fa apprezzare maggiormente vini bianchi freschi e sapidi e queste caratteristiche si trovano ovviamente più spesso nei vini giovani.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    Da come lo descrivi (colore marcato) potrebbe trattarsi di un vino fermentato sulle bucce, come fose un rosso. Qualche vignaiolo ancora lo fa. In effetti la freschezza con questa lavorazione, spesso utilizzando uve in sovramaturazione, solitamente, non spicca.
    Con la macerazione a freddo e un alta percentuale di vitigno di bosco invece freschezza e sapidità tendono a perdurare anche in vini non giovani. Almeno questa è la mia esperienza e comunque quello che conta, come giustamente sottolinei è il singolo palato.

    link a questo commento 0 0
    #4

inserisci un commento