assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Ristorante Emilio

di Rinaldo Marcaccio
  • via A. Girardi 1, Casabianca di Fermo (FM) - Marche - Italia
  • telefono: 0734 640365
  • fax: 0734 649133
  • email: ristoranteemilio@virgilio.it
  • fascia di prezzo: da 51 a 80
Ristorante Emilio
CUCINA: 9
SERVIZIO: 9
CARTA DEI VINI: 9
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Al di là delle ragioni più o meno fondate che rischiano di minare l'autorevolezza della critica gastronomica ufficiale, ci sono realtà che non possono essere misconosciute perché vanno oltre la critica stessa.
Il fattore ristorazione in questi casi è il veicolo per esprimere personali sensibilità: la cucina dell'anima appunto.
La natura marinara fatta di uomini di dura scorza, generosi, a volte sopra le righe e quella contadina assai più restìa ad aprirsi, impegnata com'è a fare i conti con gli andamenti stagionali non sempre favorevoli: due mondi lontani, diversi fra loro, ma presenti nello stesso contesto geografico.
Ecco, la sintesi che il giovane chef Danilo Bei riesce a dare è proprio questa: realizzare una sinergia tra due realtà solo apparentamente inconciliabili.
Ogni piatto è armonico connubio tra costa ed entroterra, ricerca estetica e cura della materia prima, verdure di stagione e pesce, dove l'evidenza plastica di quest'ultimo non è prevaricante, pur rimanendo protagonista.
Osando una metafora pittorica sullo stile di Emilio: più un'opera impressionista che un figurativo.
Un'entreè di polpetta di branzino ed ostrica, entrambi fritti, è il preludio agli antipasti semplici e creativi, la vera impronta di questa cucina.
Tra questi segnalerei: filetti di sogliola al vapore ripieni di fagiolini su vellutata di patate, rivisitazione di insalata di mare, scampetti al vapore in salsa di rape rosse speziata.
Proposte intriganti anche per quanto riguarda i primi piatti, ad esempio: raviolini ripieni di spigola con salsa di finocchi e vongole oppure rigatoni allo zafferano con ragù di panocchie e crostacei o ancora trofie con calamaretti e scampetti in crema di cavolfiore
Allo stesso modo ardua la scelta dei secondi piatti dove l'impostazione dell'offerta ritengo sia più classicheggiante e in qualche modo rispettosa dei gusti e delle tradizioni locali.
Ci hanno soddisfatto in particolare: scampi sgusciati cotti al forno con pomodorini al profumo di agrumi, guazzetto di pesce sfilettato con pomodoro fresco e aromi vari.
Per chiudere dolci della casa presentati al momento, tra cui un tortino di cioccolato e menta.
Piccola pasticceria finale.
Cantina di livello, con una certa attenzione ai bianchi del nord-est, tant'è che la nostra scelta è caduta su: Friulano '07 Vie di Romans di Gianfranco Gallo e Pinot Grigio Rive Alte '07 sempre dello stesso produttore.
Very good wines.

vedi tutte le recensioni di Rinaldo Marcaccio i miei ristoranti

#0 Commenti

inserisci un commento