assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Amerigo dal 1934

of Riccardo Cappelli
  • Via Marconi 14-16, Savigno (BO) - Emilia Romagna - Italia
  • phone: 051 6708326
  • email: info@amerigo1934.it
  • price range: da 31 a 50
Amerigo dal 1934
FOOD: 8
SERVICE: 6
WINE LIST: 8
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Locale molto grazioso ed accogliente, con alle pareti foto, ritratti e paesaggi di un tempo. Apparecchitura sobria ma piuttosto curata e tavolini abbastanza distanti l'uno dall'altro (non si corre il rischio di tirarsi le gomitate coi vicini!).

Antipasto: per me "calzagatti" (fettine di polenta cotta nel brodo di fagioli) arrostiti avvolti nel lardo. Bel piatto della tradizione, non avevo mai visto la polenta colorata di rosso! Il "socio" che era con me ha preso delle tigelle con gelato di parmigiano e Aceto Balsamico Tradizionale: altro piatto molto ben eseguito e una consistenza di parmigiano mai assaggiata prima.

Primo: essere vicini a Bologna e non mangiare il tortellino in sarebbe stato un sacrilegio! Quindi mi sono fatto un bel piatto di tortellini in brodo: molto piccolini, con la pasta "rugosa"… c'è un bel pò di differenza con quelli del supermercato. Maicol ha preso una rivisitazione del tortellino, con crema di parmigano e prosciutto di Mora: gran bel piatto.

Secondo: maialino brado di razza Mora (stinco, pancetta e fegato) con tortino di cipolle. Molto buoni tutti e tre i pezzi, con una pancettina grassa-grassa (sennò non sarebbe stata pancetta!). Maicol ha optato per l'agnello (testina con carciofi, cervellino fritto, rognone). Io non amo per niente l'agnello ma ieri sera mi sono ricreduto, tant'è che lo definirei il miglior piatto della serata.

Prima del dolce ci hanno portato una pallina di sorbetto al lambrusco molto rinfrescante e sgrassante. Poi io ho ordinato un gelato alla crema (molto cremoso, e scusate il gioco di parole!), mentre Maicol ha preso una pera cotta nel vino, con gelato al caramello (un bel bilanciamento).

Capitolo vini: all'inizio ci è stato offerto un bicchiere di Pignoletto (non so il produttore perchè non ho fatto in tempo a leggere l'etichetta), ideale per un aperitivo. Ci sono due carte dei vini (una per i Colli Bolognesi e una per il resto d'Italia) a prezzi onesti, che in più presentano una caratteristica molto interessante (anche se all'inizio ti disorienta). I vini infatti non sono proposti per area geografica o zona, bensì per annata: l'ho trovata un'idea davvero intelligente. Abbiamo scelto di bere un Trebbiano d'Abruzzo 2005 di Emidio Pepe. La bottiglia inizialmente era un pò troppo fredda e il vino non riusciva ad esprimersi al meglio: è bastato lasciarla fuori dal secchiello del ghiaccio e ad ogni sorso il vino cambiava continuamente aspetto. Davvero incredibile: al naso sprigonava delle note molto minerali, saline, contrapposte ad un qualcosa che richiamava quasi un passito. In bocca confermava una bella sensazione di freschezza (salina, appunto) con richiami all'oliva acerba: un vino veramente impressionante e ad un prezzo sostenibile (22 Euro).

Altre note di merito prese dal menù: consigliano di non grattare il parmigiano sui primi e di degustare i formaggi al naturale senza le marmellatine e le mostarde (finalmente, non se ne pole più…. se il formaggio è buono va mangiato da solo!). Il conto è stato di 104 euro e devo dire la verità: li vale tutti.

see all reviews by Riccardo Cappelli my restaurant

  • Osteria Le Logge
    @ @ @ @ @

    Osteria Le Logge

    posted by Riccardo Cappelli
    Si trova a due passi (di numero) da Piazza del Campo e ti aspetteresti il classico locale acchiappa-turisti. D'estate alcuni tavoli apparecchiati...

    • 0
    • 8229

#2 Comments

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Riccardo, come mai servizio solo 6 ? Dalla recensione non sono riuscito ad evincerlo.

    Ciao, Fil.

    link to this comment 0 0
    #1
  • Riccardo Cappelli

    Riccardo Cappelli

    Ciao Filippo,
    in realtà non amo particolarmente dare voti, ma ho dovuto farlo perchè altrimenti non mi lasciava inserire la recensione.
    Cmq il mio voto sta a significare una sufficienza per un servizio senza sbavature ma piuttosto "piatto" e un pò troppo distaccato, che tuttavia nulla toglie alla piacevolezza generale dell'ambiente.
    Ciao,
    Riccardo

    link to this comment 0 0
    #2

post a comment