assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Taverna Santa Maria De Domno

di Anna Vassallo
  • Via Masuccio Salernitano, 63, Salerno (SA) - Campania - Italia
  • telefono: 089.226220
  • fax: 089.235093
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Taverna Santa Maria De Domno
CUCINA: 8
SERVIZIO: 8
CARTA DEI VINI: 7
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
14 luglio 2009 ore 21.00

Passeggiando lungo gli affascinanti vicoli del centro storico di Salerno scopriamo un delizioso ristorante che già dall'esterno lascia intravedere un ambiente caldo, accogliente, oltremodo curato.
Siamo in quattro. Oltrepassiamo la porta di ingresso e veniamo subito cordialmente accolti dalla proprietaria. Non abbiamo prenotazione ma non ci sono problemi. La signora ci accompagna al tavolo mentre noi ammiriamo ogni singolo angolo di un ambiente particolarmente raffinato.
Tutto è armonicamente disposto, dagli arredi agli oggetti. C'è un netto e riuscito contrasto tra il nero del pavimento e dei tavoli e il giallo oro delle pareti. In fondo alla sala, in un angolo di luce soffusa, è disposto un pianoforte rigorosamente nero!
La proprietaria ci racconta che all'origine quel luogo era una chiesa di cui sono riusciti a conservare una splendida colonna. L'artefice di tanta curata eleganza è il marito della signora, abile architetto a quanto pare appassionato di buona cucina! Un versatile spirito artistico!
Ci viene offerto un ottimo prosecco e successivamente un appetizer costituito da pane biscottato, zucca e cozze.
Il menu è abbastanza vario. Equilibrata l'offerta di terra e mare.
I nostri antipasti:
- patata ripiena al sapore di mare su passatina di piselli Primavera. Bene eseguito anche se, secondo il mio personale gusto, con una forte prevalenza del sapore del pesce;
- gamberi in pasta kataifi con salsa di maionese e chili. Nuovo, fresco. Eccellente!
- degustazione di oli DOP salernitani su pane caldo croccante. Decisamente una scelta piacevole in una calda sera d'estate. Un plauso personale per l'olio dell'Azienda Severini.
I primi piatti:
- mezzo pacchero di Gragnano con speck, cipollina novella, rucola e pomodorini. Un apprezzabile equilibrio di freschezza e bontà;
- pacchero di Gragnano farcito di melanzane e provola con crema di ricotta di bufala. Un ottimo piatto, senza dubbio, ma diventerebbe oltremodo gradito in una serata d'inverno.
Procediamo con una degustazione di formaggi con miele aromatizzato. Un piacere infinito!
I nostri desserts:
- tiramisù della taverna: morbida crema di mascarpone servita in una cialda croccante;
- scomposta di cassata siciliana con frutta fresca. Un'autentica delizia per il palato!
I dolci sono accompagnanti da:
- passito di Pantelleria "Mueggen" Murana e da una splendida Malvasia delle Lipari "Capofaro".
Il vino, scelto da un'apprezzabile carta dei vini, Tramin Sudtirol AltoAdige 2008 ha accompagnato la nostra cena.
Il servizio è stato amabilmente discreto.
Cosa aggiungere? Una scoperta davvero interessante per l'ambiente, l'accoglienza e i piatti che ci sono stati serviti. Di sicuro, un indirizzo da tenere in agenda per una serata all'insegna del buon gusto che vi sorprenderà anche per l'ottimo rapporto qualità-prezzo!

Anna Vassallo

#0 Commenti

inserisci un commento