assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Le Papere

di Fabio De Luigis
  • Via del Casale di San Basilio 211, Roma (RM) - Lazio - Italia
  • telefono: 06.41205790
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Le Papere
CUCINA: 7
SERVIZIO: 5
CARTA DEI VINI: 8
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
il passaparola forse è uno dei migliori metodi per trovare un posto carino dove si mangi bene,alla fine se si consiglia un posto è perche ci si è stati bene,ma non è sempre cosi,o almeno nel mio caso
mi viene consigliato da un collega questo ristorante che le guide sembrano osannare come un relais ,il migliore della zona di via tiburtina altezza raccordo anulare
situato in un posto leggermente scomodo e abbastanza malfamato come S.Basilio preferiamo lasciare la macchina davanti la stazione dei carabinieri dietro il ristorante e,evitiamo il parcheggio del ristorante in quanto buio,situato in una pineta poco rassicurante e mancante di sorveglianza...
entrati dentro troviamo il posto arredato molto finemente e veniamo accolti da un cameriere molto cordiale sulla 35ina che ci accompagna ad un tavolo vicino la cassa,2 cose mi colpiscono subito,l'odore di fritto che aleggia nel locale e il linguaggio molto scurrile della cassiera che scopriamo dopo essere uno dei titolari
dopo che il secondo titolare,un tipo grassoccio che incarna l'antico oste di una volta,ci ha elencato le sue proposte riusciamo a stento a farci portare il menu dove subito notiamo i prezzi abbastanza alti,ordiniamo un traminer ottimo,decantato e srvitoci da un giovane ragazzo molto in gamba,optiamo alla fine per qualche antipasto a centro tavola ma ci vengono portate circa 9 porzioni da dividerci che gia da sole bastavano forse a farci chiudere la serata ,troppe a mio dire per essere definite un centrotavola
tra questi notiamo la presenza di un buon cevice e di un soffice soufflè di baccalà,meno buono il crudo evidentemente decongelato e il calamaretto fritto dal sapore pesante
proseguiamo facendoci consigliare un primo,qualcuno sceglie tagliolini al riccio ,ravioli di pesce e carbonara di mare
i tagliolini risulteranno essere ferrosi e io riccio non troppo buono,i ravioli buoni ma scarsi e la carbonara pesante e stucchevole
cerchiamo di rifarci con un diglitoso secondo,prendo un filetto di tonno al pepe verde,ottimo direi,la mia compagna preferisce un orata in crosta di patate,molto delicata,buona ma ci viene il dubbio che dal sapore non fosse orata...rimangono invece scontenti i miei amici che decidono di dividersi una dentice al forno con patate forse anche troppo grande per 3 persone consigliatissimo dal titolare che forse non sapeva come venderlo,odore e sapore discutibile,il pesce si sentiva non era fresco ed eccedeva in condimento quasi a coprire il misfatto
come contorni prendiamo cicoria ripasata e un purè di fave molto liquido ma buonissimo
alla fine il cameriere che ci ha accolti ci consiglia dei dolci,una mousse di castagne a dir poco divina e 2 soufflè al cioccolato molto buoni,forse ci saremo dovuti affidare a lui piuttosto che al proprietario
in sostanza 352 euro di conto in 5 per un totale di 70 euro a persona,ci vengono poi depennati dal conto i 2 euro quasi a prenderci in giro

votazioni:
cucina :7 (forse qualche alimento fresco gli farebbe bene)
servizio:5
location:7
parcheggio:2
cantina:8 (molto fornita)

che dire,non ci torneremo di sicuro,prezzi troppo alti e servizio troppo furbetto per i nostri portafogli

#0 Commenti

inserisci un commento