assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Collavini

di Stefano Caffarri
  • Strada Traniera, Costigliole D'Asti (AT) - Piemonte - Italia
  • fascia di prezzo: da 31 a 50
Collavini
CUCINA: 7
SERVIZIO: 7
CARTA DEI VINI: 7
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Tra le cento e mille cascine, rustici, fabbricati rurali, bassi servizi, barchesse e variegate pertinenze, nel seducente reticolo di strade attorno a Costigliole potrai finire per imbatterti nella franca pulizia della Locanda, in senso stretto, dei fratelli Cristina e Giampiero Collavini, di schietta e diretta discendenza d'Osti.
Cascina Collavini quindi è ristorante, con i toni caldi e pacati della trattoria ma con la mano sicura di ben altre Tavole, ed è anche piccolo e curato albergo: un recupero senza barocchismi ma funzionale alla nuova destinazione d'uso, cinque stanze con i nomi di altrettanti vitigni "nobili".
Nelle due sale del ristorante le proposte della cucina verranno raccontate a voce, e questo magari non lo segnerai tra le atout del locale, in un percorso d'osservanza stretta della tradizione Monferrina: ma senza alcun passo falso verso la maniera, verso una routine pallida e mercenaria.
In apertura quindi la rollata d'anatra, il vitello tonnato, i consistenti ma morbidi peperoni ripieni d'acciuga e capperi, il petto d'anatra con la sua salsa d'erbe aromatiche dall'orto, d'ottima cottura ma un po' tenace. Primi come da manifesto: ravioli del plin, e tajarin con funghi porcini: cotti attentamente, potresti scommetterci, nel brodo di gallina, ruvidi ed elestici.
Tra le pietanze, stinco, e l'eccellente stracotto al Barbera: armonico nei sapori, netti, e riuscito nella cottura, grande morbidità nella materia pur conservata nella sua integrità.
Arriverà anche il bunet, rigoroso documento della dolcezza in declinazione Monferrato. Petit four in chiusura.
Cantina orientata al Piemonte, con ottima lista di referenze sui Dolcetto e i Barbera d'Asti, con intelligenti selezioni di piccoli produttori. Per il viandante solitario, flessibilità per qualche assaggio al bicchiere.
Il servizio è sollecito e asciutto, ma sempre sorridente, in perfetta coerenza con l'ambiente sobrio e le linee tirate ed austere di questi panorami nelle prime ore del mattino. Auspicabile una maggior indulgenza per l'orario di chiusura della cucina, che fissato alle 2100 è davvero precoce.
Alla cassa: trenta euri e dispari per il viaggio completo, che sarà saziante ma non eccessivamente opulento, in virtù di una bella interpretazione delle cotture "calme". Tuberi d'oro in stagione per i tartufodipendenti, in grammature d'onestà.

vedi tutte le recensioni di Stefano Caffarri i miei ristoranti

  • Osteria del Borro
    @ @ @ @ @

    Osteria del Borro

    inserito da Stefano Caffarri
    Puoi scegliere da una carta abbondante, o dal menù Chianina che ti offre un viaggio nelle selezioni più pregiate. Mentre scegli, una...

    • 0
    • 8263
  • Miranda
    @ @ @ @ @

    Miranda

    inserito da Stefano Caffarri
    Una Degustazione di sei piatti sei per esplorare il carattere di questa cucina che è una fotografia istantanea di queste terre, pur essendo...

    • 1
    • 7121

#0 Commenti

inserisci un commento