#4 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ci puoi raccontare di più del progetto "Lievita" ?
    Ciao, Filippo.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Alessandro Bertocchi

    Alessandro Bertocchi

    Grazie per la richiesta Filippo.
    LIEVITA-SELEZIONE ITALIACA è un progetto per la selezione, sperimentazione e produzione industriale di piccoli lotti di lieviti enologici autoctoni italiani destinati alla vinificazione. Promosso da Oliver Ogar Italia, il progetto è stato pienamente condiviso dal MIUR e prevede un investimento di 8,4 milioni di euro, di cui 5 milioni circa co-finanziati dallo stesso Miur. Il progetto è inedito ed esclusivo sia in Italia che all'estero. Non esiste infatti nel nostro Paese un impianto dedicato alla produzione di soli lieviti enologici e non c'è, nel mondo, nessuna azienda che produca ceppi selezionali in funzione del territorio e del vitigno a cui sono destinati.
    Oliver Ogar Italia ha sviluppato il progetto in due direttrici: da un lato la ricerca e dall'altro lo sviluppo e la produzione industriale. L'attività di ricerca è in collaborazione con istituzioni pubbliche come Veneto Agricoltura, l'Università di Udine e l'Istituto Sperimentale per l'enologia di Velletri ed è finalizzata ad individuare, selezionare e sperimentare ceppi di lievito tipici dei diversi territori. L'obiettivo è quello di associare alle uve caratteristiche di una specifica zona i ceppi di lieviti tipici di quella medesima area per poter valorizzare l'origine e la tipicità dei vini in modo globale.
    Se di interesse, sarà mia cura aggiornare la comunità sugli step del progetto. Sono graditissimi commenti, suggerimenti e partnership.
    Grazie
    Alessandro

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Alessandro, grazie per la tua approfondita risposta. Volevo fare una considerazione ad alta voce. Complimenti. Complimenti perché non è facile proporsi su un network ricco di piccoli vignaioli attenti ad un certo tipi di vitivinicoltura e di pratiche di cantina - ridotte al massimo - con un'azienda che si occupa di prodotti per l'enologia. Mi fa piacere perché da un lato sdrammatizza alcune posizioni estremistiche che di tanto in tanto capita di vedere e dall'altro ci consentirà, nel tempo, di poter conoscere più a fondo il mondo di questi prodotti che potresti presentarci uno ad uno attraverso il tuo blog su vinix (potrebbe essere una buona idea anche per diventare leader sul network in una certa particolarissima nicchia).

    L'obiezione più logica che può essere mossa ad un'azienda che offre questo genere di prodotti è la seguente : non credi che si stia delinando una frattura nel mondo enologico e voi stiate giocando per quella parte che teoricamente va verso l'omologazione del gusto (lieviti selezionati, ecc.), contro la natura (tannini liquidi, ecc.) e, in definitiva, contro quei concetti di tipicità e di terrorir così difficili da afferrare ? La mia è una domanda volutamente provocatoria per stimolare il dibattito anche perché su alcune cose almeno, immagino non ci sia molto da demonizzare, su altre invece mi piacerebbe avere maggiori chiarimenti nel tempo.

    Ciao e ancora benvenuto.


    Filippo

    link a questo commento 0 0
    #3
  • P.A.N.E.T.H. Prodotti-Ambiente-Necessità-Ecologia-Territorio-Hospitum

    Ciao Alessandro,
    ciao Cristina,
    dal mio personale punto di vista posso dire che Oliver Ogar è una delle aziende dell'indotto del vino più serie del veronese. La particolarità interessante è il fatto che si rivolge sia alle esigenze minute, sia alle esigenze dei grandi numeri.

    Il "tappo che respira" è a mio avviso una risposta concreta alla carenza di sughero di elevata qualità, quindi una soluzione che può risultare interessante anche per la piccola azienda che lavora artigianalmente.

    I lieviti selezionati sono destinati ad un'altra tipologia di azienda.

    Sicuramente non è Oliver Ogar ad entrare nelle scelte di politica aziendale dei propri clienti, come specificava Alerssandro qualche giorno fa.

    Ciò che invece è apprezzabile è l'elasticità e l'aplia gamma di scelta di questa azienda.

    Ciao,
    Francesco

    link a questo commento 0 0
    #4

inserisci un commento